AR.TECH ARCHITETTINGEGNERI S.R.L.
AR.TECH ARCHITETTINGEGNERI S.R.L.

RICONVERSIONE DI UN EDIFICIO ARTIGIANALE IN UN UFFICIO - Loc. Mapello (Bg)

L’intervento edilizio, prevede la ristrutturazione complessiva di un edificio artigianale volta alla sua trasformazione in un immobile destinato alla sede degli uffici di una società di ingegneria ed architettura . Attraverso l’utilizzo di materiali innovativi si è voluto affrontare in chiave moderna il tema del recupero degli edifici di archeologia industriale che negli anni hanno perso la loro vocazione artigianale o industriale senza più trovare una destinazione adatta ad una collocazione in un’area a prevalenza residenziale. L’edificio, unico nella zona ad avere una copertura a volta ribassata con tiranti in cls, costituito da murature in laterizio intonacato e finestre a “nastro” è stato sottoposto ad un intervento radicale .

L’andamento curvo della volta ribassata della copertura esistente è stato prolungato all’esterno dell’edificio originario creando un volume cilindrico “puro” sospeso da terra. Per la realizzazione della sottostruttura, è stata costruita una intelaiatura in acciaio adatta a sostenere la centina in legno del volume cilindrico, ricoperta infine da un rivestimento costituito da lastre in doppia aggraffatura in zinco-titanio con sottostante pacchetto termoisolante. Il cilindro risulta “scavato” laddove erano presenti le finestre a nastro, che ridotte per dimensione, sembrano essere diventate delle fessure orizzontali.

Il volume sospeso da terra viene interrotto in verticale solo in corrispondenza dell’entrata secondaria costituita da una porta laccata in colore rosso “rubino” RAL 3002;

In lato ovest, ove negli anni 50” era stato costruito una basso fabbricato adibito a magazzino senza aperture  e a servizi igienici, è stato realizzato un giardino privato. Pur mantenendo l’impostazione della facciata esterna attuale,  al fine di creare una relazione di equilibrio tra l’edificio originario con la nuova veste e la porzione più bassa del fabbricato, si è scelto di svuotare parzialmente il volume esistente, creando un giardino invisibile dall’esterno, ma sul quale si affacciano, mediante grandi vetrate in alluminio a taglio termico, gli ambienti della progettazione e  della riunione. Il giardino caratterizzato da una fila di Bossi tondi e da una striscia di sassi in marmo di Carrara bianco, crea un luogo di relax e meditazione utile agli utilizzatori dell’edificio. Internamente nell’ampio volume a disposizione  è stato realizzato un aereo soppalco, sospeso nel vuoto costituito da carpenteria metallica collegata alle murature solo in pochissimi punti. Lo spazio è quindi modulato da un’alternanza di vuoti e pieni, di luci e ombre che esaltano i volumi a tutt’altezza.

Download
Pubblicazione su Rivista "A CASA" - 2012
Nuovo download del documento

NUOVA PALAZZINA UFFICI CMC  S.R.L. - Loc. Madone (Bg)

Il desiderio di fornire un’immagine dinamica e accattivante ad un’azienda che negli anni ha sempre più ampliato e diversificato tanto i suoi prodotti quanto i mercati di riferimento è stato un’ottima motivazione per la realizzazione di questo progetto.
Stiamo parlando della CMC srl di Madone e dell’intervento edilizio a cui sono stati sottoposti gli uffici della sede su progetto dello studio Ar.Tech di Mapello. La precedente struttura risalente agli anni ‘70, ormai troppo piccola e vetusta per le esigenze della committenza, è stata demolita per far spazio ad un nuovo progetto ideato intorno ad un corpo edilizio il cui frontale principale fosse di forte impatto.

Obiettivo raggiunto grazie alla realizzazione di una facciata curva, realizzata con una parete ventilata in alluminio di colore azzurro a richiamare i colori sociali dell’azienda. Qui si aprono due spazi vetrati: un bow-window di grandi dimensioni a piano terra, in grado di fornire grande luminosità agli uffici reception e ragioneria, e un taglio stretto e lungo a primo piano che illumina, senza eccessiva invadenza e nel rispetto della privacy, la sala riunioni.

A rendere dinamica questa innovativa soluzione progettuale concorrono anche altri elementi quali la scala di collegamento tra piano terra e piano primo, sospesa da terra e realizzata in lamiera pressopiegata di colore bianco ed ancorata alle pareti perimetrali, e il corridoio di collegamento degli uffici a piano primo, i cui spazi sono stati utilizzati al meglio grazie alla creazione di armadi in nicchia con pareti di chiusura scorrevoli in vetro bianco ed è caratterizzato da un andamento estremamente irregolare ulteriormente enfatizzato da un’altrettanto irregolare progetto d’illuminazione.
Le pareti seguono un alternarsi di toni neutri, dai bianchi ai tortora, ad eccezione di quelle dei bagni volutamente eseguite con colori vivaci per rendere spiritosi e allegri questi ambienti.
Grande attenzione è stata prestata agli arredi di serie e su misura degli spazi reception attraverso la creazioni di banconi laccati di colore bianco che, in contrasto alla tinta moka di alcune pareti in resina, donano agli ambienti carattere e una sensazione di ampio respiro.

Pubblicazione su Rivista "A CASA" - 2012
Articolo A CASA 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat [254.2 KB]

RISTRUTTURAZIONE PALAZZINA UFFICI C&C  - Loc. Mapello (Bg)

StampaStampa | Mappa del sito
© Ar.Tech architettingegneri s.r.l. Via Giuseppe Bravi 19 24030 Mapello P.IVA 03748490160